Come installare Sysdig su Ubuntu 24.04/22.04/20.04

Sysdig si distingue come uno strumento completo di monitoraggio e risoluzione dei problemi progettato esplicitamente per le complessità degli ambienti moderni e containerizzati. Grazie alla sua capacità di acquisire, filtrare e decodificare le chiamate di sistema e altri eventi del sistema operativo, Sysdig offre una visibilità senza precedenti sul comportamento delle applicazioni, dei servizi e dell'infrastruttura sottostante.

Ecco perché Sysdig è diventato uno strumento indispensabile per sviluppatori e amministratori di sistema:

  • Visibilità profonda: approfondisci le operazioni a livello di sistema con granularità.
  • Applicazione della sicurezza: identificare e mitigare i rischi per la sicurezza in tempo reale.
  • Analisi di performance: Individua e risolvi rapidamente i colli di bottiglia delle prestazioni.
  • Risoluzione dei problemi di efficienza: Semplifica la diagnosi di problemi complessi.
  • Focus nativo del cloud: personalizzato per Kubernetes e ambienti container.
  • Facile da usare: Accessibile tramite un'interfaccia della riga di comando per facilità d'uso.
  • Acquisizione di dati ricchi: raccogliere dati completi per scopi forensi o analitici.
  • Capacità di integrazione: si integra perfettamente con gli strumenti DevOps esistenti.

Che tu stia gestendo applicazioni o microservizi nativi del cloud o semplicemente cercando uno strumento affidabile per comprendere le prestazioni del sistema, Sysdig ti fornisce le informazioni necessarie per diagnosticare problemi, garantire la sicurezza e ottimizzare le prestazioni in modo efficace. Ora dimostreremo rapidamente l'utilizzo del terminale della riga di comando per installare Sysdig e alcuni comandi di esempio per iniziare.

Aggiorna i pacchetti di sistema Ubuntu prima dell'installazione di Sysdig

Prima di immergerti nell'installazione di Sysdig, è fondamentale assicurarsi che il tuo sistema Ubuntu sia aggiornato. Garantiamo che tutti i pacchetti esistenti siano nelle loro ultime versioni aggiornando. Questa pratica migliora la stabilità del sistema e la sicurezza generale.

Ottieni questo eseguendo il seguente comando nel tuo terminale:

sudo apt update && sudo apt upgrade

Installa i pacchetti iniziali per Sysdig

Dobbiamo integrare alcuni pacchetti software essenziali per garantire un'installazione perfetta di Sysdig sul tuo sistema Ubuntu. Questi pacchetti sono il fondamento della corretta funzionalità di Sysdig e dell'integrazione con il tuo sistema.

Esegui il comando seguente nel tuo terminale per installare i pacchetti richiesti:

sudo apt install software-properties-common apt-transport-https ca-certificates ncurses-term dkms -y

Incorporando il repository APT Sysdig

Sysdig non è presente immediatamente nel repository predefinito di Ubuntu. Tuttavia, gli sviluppatori Sysdig mantengono un repository dedicato. Per incorporare questo repository nel tuo sistema, segui i seguenti passaggi:

  • Importa la chiave GPG: La chiave GPG garantisce l'autenticità e l'integrità dei pacchetti scaricati dal repository Sysdig. Per importare la chiave GPG, esegui il comando seguente:
sudo curl -s https://s3.amazonaws.com/download.draios.com/stable/install-sysdig | sudo bash
  • Aggiungi il repository Sysdig: Dopo aver importato la chiave GPG, possiamo aggiungere il repository Sysdig all'elenco delle fonti del tuo sistema eseguendo il comando seguente:
echo 'deb [signed-by=/usr/share/keyrings/sysdig.gpg] https://download.sysdig.com/stable/deb stable-$(ARCH)/' | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/sysdig.list

Si noti che il $(ARCH) la variabile verrà automaticamente mappata all'architettura appropriata attualmente supportata da Sysdig.

Aggiorna l'elenco dei pacchetti per Sysdig

Dopo aver aggiunto il repository Sysdig al tuo sistema, è ora di aggiornare l'elenco dei pacchetti. Questo aggiornamento includerà il repository appena aggiunto e garantirà che il pacchetto Sysdig sia disponibile per l'installazione. Per aggiornare l'elenco dei pacchetti, esegui il comando seguente:

sudo apt update

Finalizzare l'installazione di Sysdig tramite il comando APT

Con il repository Sysdig nel tuo sistema e l'elenco dei pacchetti aggiornato, ora possiamo passare all'installazione di Sysdig. Esegui il seguente comando nel tuo terminale per installare Sysdig:

sudo apt install linux-headers-$(uname -r) sysdig ncurses-term

Questo comando installerà gli header Linux adatti alla tua versione del kernel.

Verifica dell'installazione di Sysdig

Verificare l'installazione di Sysdig sul tuo sistema Ubuntu è fondamentale per una corretta installazione. Controlliamo la versione e la build di Sysdig per assicurarci che sia installato correttamente.

Esegui il seguente comando nel tuo terminale per verificare la versione di Sysdig:

sysdig --version

Alla fine di questo processo, avrai installato e verificato con successo l'installazione di Sysdig sul tuo sistema Ubuntu.

Comandi Sysdig di esempio

Attivazione del software di monitoraggio Sysdig

Dopo aver installato con successo Sysdig sul tuo sistema, ora puoi sfruttare il software di monitoraggio. Il comando csysdig è il tuo strumento preferito qui. È essenziale notare che Sysdig deve essere eseguito come root a causa dei suoi requisiti per l'accesso ad aree critiche come /proc file system, /dev/sysdig* dispositivi e la necessità di caricare automaticamente i file sysdig-probe modulo del kernel.

Per visualizzare l'interfaccia Sysdig iniziale, eseguire il seguente comando:

sudo csysdig

Una volta eseguita con successo, ti dovrebbe essere presentato il display Sysdig.

Se riscontri difficoltà nell'avvio di Sysdig, fai riferimento alla guida alla risoluzione dei problemi fornita dopo questo tutorial.

Modifica della vista Sysdig

Sysdig offre flessibilità con le sue visualizzazioni del display. Per modificare la visualizzazione corrente, premere il pulsante F2 pulsante.

All'interno di questa visualizzazione del menu, puoi utilizzare i tasti freccia per navigare e selezionare un'opzione di monitoraggio specifica. Ad esempio, per monitorare i processi della CPU, scorri verso il basso fino all'opzione e premi il pulsante ENTER chiave.

È possibile tornare alla selezione del menu precedente premendo nuovamente il F2 pulsante. Da qui puoi scegliere tra una vasta gamma di opzioni. In alternativa, è possibile utilizzare i comandi della riga terminale per operazioni più specifiche.

Utilizzo dei comandi della riga del terminale

La versatilità di Sysdig è dimostrata attraverso i suoi vari comandi della riga terminale, fornendo una visione mirata e dettagliata dei processi e delle metriche del sistema.

Ad esempio, per visualizzare i processi principali classificati in base alla percentuale di utilizzo della CPU, utilizzare il comando seguente:

sudo sysdig -c topprocs_cpu

Per osservare le connessioni di rete del tuo sistema, esegui il comando seguente:

sudo sysdig -c netstat

Se desideri elencare tutti i processi di sistema, esegui il seguente comando:

sudo sysdig -c ps

Risoluzione dei problemi comuni con Sysdig

La navigazione in nuovi software può occasionalmente portare a incontrare alcuni ostacoli lungo la strada. Sapere come risolvere i problemi comuni che potrebbero sorgere durante l'utilizzo di Sysdig è essenziale. Esaminiamo uno di questi scenari e la sua soluzione.

Identificazione di un errore comune

Potresti riscontrare un messaggio di errore specifico durante il tentativo di utilizzo csysdig per la prima volta. Il messaggio di errore sarebbe il seguente: Error opening terminal: xterm-256color. Questo problema si verifica in genere a causa di un pacchetto mancante che deve essere installato sul tuo sistema Ubuntu.

Risoluzione dei problemi dell'errore

Per correggere l'errore riportato sopra, è possibile installare il file ncurses-term pacchetto utilizzando il seguente comando:

sudo apt install ncurses-term

Ricorda che questa azione deve essere eseguita solo se viene visualizzato il messaggio di errore Error opening terminal: xterm-256color si incontra. L'installazione inappropriata di pacchetti quando non sono necessari può portare a complicazioni o conflitti inutili all'interno del sistema.

Pensieri finali

In questa guida, abbiamo seguito i passaggi per installare Sysdig sul tuo sistema Ubuntu, assicurandoti di disporre della versione più recente per il monitoraggio e la risoluzione dei problemi del sistema di prim'ordine. Ricorda, mantenere Sysdig aggiornato ti garantisce di avere le funzionalità e le patch di sicurezza più recenti. Non dimenticare di sperimentare le sue potenti capacità per comprendere i dettagli del tuo sistema.

Joshua James
Seguimi
Ultimi post di Joshua James (vedi tutto)